Esperto del Patrimonio Culturale

Il Profilo Professionale

Chi è

L’Esperto del Patrimonio Culturale (E-PC) fornisce la sua consulenza in materia di Patrimonio Culturale nei confronti di strutture pubbliche e private che intendono sviluppare Piani di Sviluppo Turistico territoriali o offerte turistiche di tipo integrato

L’attività professionale dell’Esperto del Patrimonio Culturale, costituisce attività professionale non regolamentata ai sensi dell’art. 2 della Legge n. 4/2013 che comprende le professioni non organizzate in ordini o collegi. Tale figura è inoltre riconosciuta dall’Associazione Italiana Professionisti del Turismo e Operatori Culturali (AIPTOC) autorizzata dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) a rilasciare Attestato di qualità e di qualificazione professionale dei Servizi ai sensi degli Artt. 4, 7 e 8 della legge 4/2013

Le sue conoscenze

L’Esperto del Patrimonio Culturale (E-PC) ha una profonda conoscenza del Patrimonio Culturale, nelle sue varie forme da quello materiale (beni culturali storico-artistico, beni paesaggistici e naturali) a quello immateriale (tradizione, folklore, arte, enogastronomia, artigianato tipico), è la principale base di partenza dell’offerta turistica (cosa promuovere). L’Esperto del Patrimonio Culturale dovrà pertanto avere una accurata conoscenza del Patrimonio Culturale Nazionale e Regionale, inoltre al fine di effettuare adeguate comparazioni dovrebbe, almeno a grandi linee, conoscere le principali testimonianze del Patrimonio Culturale Europeo e Internazionale.

Il percorso formativo

Destinatari del percorso formativo

Gli argomenti trattati rendono adatto il percorso formativo ad un’ampia platea di persone, sostanzialmente chiunque operi o desideri operare all’interno della filiera culturale e turistica (Consulenti e Operatori Turistici).

  • Consulenti che intendono fornire supporto e conoscenze per la predisposizione di Piani di Sviluppo Turistico territoriali o offerte turistiche di tipo integrato
  • Dirigenti della P.A e di Strutture operanti nel settore della promozione turistica che hanno interesse a pianificare offerte turistiche di tipo integrato
  • Operatori Turistici turistica che hanno interesse a proporre offerte turistiche di tipo integrato

Strutturazione del percorso formativo

Per la formazione di tale figura è stato realizzato un percorso formativo specifico di 180 ore di impegno complessivo ore strutturato in:

  • Percorso formativo di 120 ore in modalità E-learning, strutturato singole unità didattiche (U.D) necessarie per la formazione specifico del “Esperto in Patrimonio Culturale”
  • Project Work: 30 ore
  • Studio individuale ed esercitazioni: 30 ore

120 ore didattica in modalità E-Learning:

  • U.D Unesco e Patrimonio Culturale
  • U.D Il Patrimonio Naturalistico
  • U.D Il Patrimonio Immateriale
  • U.D Il Patrimonio Storico Artistico
  • U.D Il Patrimonio Enogastronomico
  • U.D Il Patrimonio Culturale Regionale

 Project Work e Esame Finale 

L’attività di Project Work avrà come obiettivo lo sviluppo di un progetto relativo a contesti reali concordati con il Tutor didattico. L’impegno complessivo per il Project Work è di almeno 30 ore. L’esame finale (scritto e orale).
Gli allievi che completeranno tutti i moduli ed effettuato le attività previste dal Project Work potranno accedere all’esame finale per l’ottenimento del titolo: “Esperto del Patrimonio Culturale” e l’inserimento nel registro “Registro MSC-DT”

Costo

Costo di iscrizione intero percorso rateizzato € 1280 (128 in sede di prima iscrizione + 9 rate di € 128)
Pagamento prima rata (in caso di pagamento rateale)

In caso di pagamento totale all’inizio del corso si applica uno sconto del 40%
Intero percorso formativo € 768  (Acquista intero corso)

* In caso di pagamento rateale, l’attivazione delle singole U.D è legata allo stato di avanzamento dei pagamenti. Le rate vanno pagate prima dell’attivazione delle singole U.D successive alla prima.

I soci delle Associazioni Professionali istituite ai sensi della legge 4/2013 e riconosciute dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) possono accedere ai corsi a condizioni  particolarmente agevolate, i soci di tali associazioni interessati possono inviare richiesta, indicando l’Associazione di appartenenza a turismo@centrostudihelios.it

Attestato finale e Crediti Formativi

Per acquisire il Titolo di “Esperto del Patrimonio Culturale” è necessario aver frequentato l’intero percorso formativo, svolto il Project Work e superato l’esame finale. Il percorso completo permette l’acquisizione di 6 C.F che è possibile utilizzare per chi desidera continuare il percorso formativo per Manager per lo Sviluppo e la Competitività delle Destinazioni Turistiche (MSC-DT).

Requisiti di conoscenza, abilità e competenza

I Requisiti di conoscenza, abilità e competenza della figura professionale “Esperto del Patrimonio Culturale” sono stati definiti in base allo schema denominato CSH-PPT/2 Ver 1.2: “Profili Professionali per il Turismo (PPT) – Esperto del Patrimonio Culturale – Requisiti di conoscenza, abilità e competenza”. ”. Lo schema CSH-PPT/2 è stato elaborato in conformità al Quadro Europeo delle Qualifiche (European Qualification Framework – EQF) e al modello e-CF 3.0 (European e-Competence Framework) ciò al fine di una maggiore trasparenza, riconoscibilità nazionale e internazionale e spendibilità del titolo acquisito.

I Registri della figura professionale

l Centro Studi Helios ha istituito 2 registri:

  • Registro E-PC: registro dei professionisti abilitati alla professione “Esperto del patrimonio Culturale” a cui potrà accedere chi ha completato il Percorso formativo e superato tutte le verifiche previste
  • Registro E-PC Senior: rivolto agli Esperti del Patrimonio Culturale che dimostrino il possesso di ulteriori requisiti in termini di titoli di studio (Apprendimento formale) e di esperienza lavorativa (Apprendimento informale) previsti da uno schema predisposto dal Centro Studi Helios.

I registri sono inoltre riconosciuti dall’Associazione Italiana Professionisti del Turismo e Operatori Culturali (AIPTOC) autorizzata dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) a rilasciare Attestato di qualità e di qualificazione professionale dei Servizi ai sensi degli Artt. 4, 7 e 8 della legge 4/2013

I registri costituiscono un Marchio di Garanzia che attesta il possesso dei requisiti di conoscenze, abilità e competenze previsti per il profilo professionale in oggetto e sono a disposizione degli Enti pubblici e delle aziende private della filiera turistica interessate alla figura professionale “Esperto del Patrimonio Culturale”.

Il Registro Nazionale delle Competenze Turistiche RNCT

Il superamento dei test finali di alcune materie costituenti il percorso formativo, costituiscono prerequisito per l’inserimento nel Registro Nazionale delle Competenze Turistiche RNCT per lo schema corrispondente. (Per i dettagli si veda la scheda di riferimento: Registro RNCT

Elenco delle competenze riconosciute:

Area Patrimonio Turistico

  • CSH-PFT/1: Il Patrimonio Unesco
  • CSH-PFT/2: Il Patrimonio Naturale
  • CSH-PFT/3: Il Patrimonio Immateriale
  • CSH-PFT/4: Il Patrimonio Archeologico, Storico e Artistico
  • CSH-PFT/5: Il Patrimonio Enogastronomico

Per informazioni: Centro Studi Helios 0932 229065 mail: turismo@centrostudihelios.it